Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti che ci aiutano a fornire i nostri servizi, clicca su +Info per saperne di più
Continuando sul sito o premendo su OK presti il consenso all'uso dei cookie
IL PALAZZO DEL PRINCIPE


Il Palazzo del Principe venne edificato nel diciottesimo secolo dal principe Antonio Spinelli e venne utilizzato principalmente per ospitare i signori di Scalea durante il periodo estivo. Il Palazzo è stato, probabilmente, costruito sui resti di una antica villa romana, nella contrada Dino.

A seguito del matrimonio del principe Scordia Pietro Lanza Branciforte con la principessa di Scalea, Eleonora Caracciolo (ultima erede della famiglia Spinelli), che avvenne il 29 giugno 1832, tutto il feudo, compreso il palazzo, venne ereditato dalla nobile famiglia siciliana dei Lancia Branciforte di Trabia.




L’edificio è situata nella parte settentrionale dell’altopiano che volge verso capo Scalea, attualmente via Principi Lanza.
La pianta del palazzo è quadrata con un base che misura trenta metri per trentasei, sviluppata su due piani che si aprono attraverso ambienti comunicanti attorno ad una corte interna. Il piano terra aveva la funzione di deposito di derrate alimentari e di magazzino, mentre il piano superiore aveva lo scopo di ospitare la residenza della famiglia.

La struttura è imponente e possiede elementi architettonici di pregio come i tre finestroni arcuati che sovrastano il portale d’ingresso e il cortile centrale nel quale, di fronte all’ingresso principale, troviamo la scalinata dall’andamento curvilineo, con due rampe simmetriche che conducono al piano superiore.

Nella zona residenziale, di particolare interesse è la presenza di una loggia con triplice arcata. Si notano inoltre tracce di caminetti per il riscaldamento degli ambienti e quattro nicchie simmetriche per i servizi igienici.
 
 
Parco Palazzo del Principe - copyright 2017 - 2018