• IL PALAZZO DEL PRINCIPE
    • IL PALAZZO DEL PRINCIPE
      Il Palazzo del Principe venne edificato nel diciottesimo secolo dal principe Antonio Spinelli e venne utilizzato principalmente per ospitare i signori di Scalea durante il periodo estivo. Il Palazzo è stato, probabilmente, costruito sui resti di una antica villa romana, nella contrada Dino.

      A seguito del matrimonio del principe Scordia Pietro Lanza Branciforte con la principessa di Scalea, Eleonora Caracciolo (ultima erede della famiglia Spinelli), che avvenne il 29 giugno 1832, tutto il feudo, compreso il palazzo, venne ereditato dalla nobile famiglia siciliana dei Lancia Branciforte di Trabia.
    • LA TORRE DI CRAWFORD
    • LA TORRE DI CRAWFORD
      La Torre saracena sul litorale del borgo calabrese di S. Nicola Arcella, in provincia di Cosenza. Per circa 25 anni è stata il buenretiro estivo del celebre scrittore e poeta Francis Marion Crawford, nato nel 1854 a Bagni di Lucca da genitori americani e vissuto vicino Sorrento dal 1885 al 1909.

      Prolifico più di ogni altro suo contemporaneo, divise con fortuna la scena letteraria del suo tempo con autori come William D. Howells, Henry James, Virginia Woolf, Rudyard Kipling ecc., destinati a una più durevole memoria.

      Tuttavia da qualche anno la sua figura e la sua opera sono in fase di progressiva riscoperta, come attesta un convegno indetto nel 2009 a cento anni dalla morte dello scrittore dal Centro Studi e Ricerche F.M.Crawford diretto da Antonino De Angelis.

      Le torri di vedetta, numerose sulle coste dell’Italia meridionale, furono costruite dal Viceregno Spagnolo sullo scorcio del ‘500, per tentare una difesa dalle frequenti incursioni delle orde dei pirati.
    • LA TORRE DI DINO
    • LA TORRE DI DINO
      La Torre Dino , pertanto, con la sua pianta circolare, si discosta dalle altre strutture di avvistamento presenti sulla nostra costa.
       
      Di epoca angioina conosciuta dai sannicolesi come “ Usemafuru”, era una torre di segnalazione adibita nei secoli a faro ed a sistema di comunicazione e sostituiva in parte l’attuale telegrafo ottico ancora in uso sulle navi.

      Nel corso dei secoli l’originaria struttura è stata oggetto di rifacimenti, attualmente è di proprietà privata.
Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti che ci aiutano a fornire i nostri servizi, clicca su +Info per saperne di più
Continuando sul sito o premendo su OK presti il consenso all'uso dei cookie
Parco Palazzo del Principe - copyright 2017 - 2018